rotate-mobile
Omicidi Cusano Milanino

Cusano Milanino (Milano), zio accoltella due nipoti durante una lite per un'eredità

È stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere

Accoltella due nipoti al culmine di una lite per un'eredità. Denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere lo zio 51enne.

Il fatto è avvenuto alle 11 di mercoledì  3 marzo 2021, a Cusano Milanino (Milano), i militari della locale stazione carabinieri sono intervenuti in via Mazzini dove poco prima si era verificata un’accesa lite tra parenti per motivi legati a questioni ereditarie. Al culmine della lite due giovani di 27 e 30 anni erano stati feriti con arma da taglio.

Lite legata a una eredità

In particolare i militari hanno accertato che la discussione era nata tra i due giovani e lo zio 51enne, disoccupato e con precedenti di polizia, per motivi economici legati all’eredità, con i due giovani che si erano rivolti al parente per chiarimenti inerenti la gestione di alcuni beni di famiglia. L'alterco, inizialmente solo verbale, era sfociato in un assalto fisico da parte dei due ragazzi nei confronti dello zio che, però, ha improvvisamente estratto un coltello a farfalla e li ha colpiti uno alla coscia sinistra e l’altro al fianco sinistro.

I feriti si sono poi recati autonomamente presso la Clinica San Carlo di Paderno Dugnano. Sono stati dimessi rispettivamente con 10 giorni di prognosi per “ferita da punta penetrante coscia sinistra” e 15 per "ferita penetrante emitorace sinistro". Il 51enne, trovato sul luogo della lite dai carabinieri intervenuti su richiesta di un vicino di casa, è stato denunciato in stato di libertà per lesioni aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cusano Milanino (Milano), zio accoltella due nipoti durante una lite per un'eredità

MilanoToday è in caricamento