menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Subissato dagli insulti omofobi, cerca di uccidersi lanciandosi nel vuoto: salvato in extremis

È successo a Sesto, il giovane è stato salvato dai carabinieri che lo hanno localizzato e fermato

L'omofobia stava per uccidere un ragazzo a Sesto San Giovanni. È successo nella serata di lunedì 6 luglio quando un giovane di 24 anni stava per buttarsi nel vuoto dall'impalcatura di un cantiere di via Mazzini, ma fortunatamente il giovane è stato salvato dai carabinieri.

Tutto è accaduto intorno alle 20.40 quando il giovane si è arrampicato sull'impalcatura con l'intenzione di farla finita. Poco prima di tutto ciò, però, ha mandato un ultimo messaggio a un'amica che appena lo ha letto ha chiamato il 112. I carabinieri della centrale operativa di Sesto San Giovanni hanno subito localizzato il giovane e inviato sul posto una pattuglia.

Appena arrivati sul posto i militari hanno visto che il 24enne era a un'altezza di circa 12 metri. Non si sono tirati indietro: immediatamente si sono arrampicati sulla struttura cercando di parlare al giovane. E appena lo hanno raggiunto hanno cercato di distrarlo e appena lui ha girato lo sguardo lo hanno placcato assicurandolo a terra. Il 24enne, successivamente, è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale civile di Sesto San Giovanni per accertamenti.

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online, dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento