menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Incidente sul lavoro a Lainate, operaio precipita per 6 metri: ferito gravemente

L'accaduto nel pomeriggio di giovedì 2 gennaio, verso le 14:30. Sul posto polizia locale, due ambulanze e l'elicottero del 118, i tecnici di Ats

Un uomo è rimasto gravemente ferito dopo essere precipitato per circa sei metri. L'infortunio è accaduto nel pomeriggio di giovedì 2 gennaio, verso le 14:30, all'interno della ditta Rottami Metalli Italia S.p.A. di via Fangio 11 a Lainate. Sul posto sono accorsi 118, con due ambulanze e l'elicottero, la polizia locale e i tecnici Ats.

L'operaio, un italiano di 42 anni, ha riportato diversi traumi dopo essere caduto dalla passerella sulla quale stava lavorando all'interno dell'azienda che si occupa di raccolta, lavorazione e riciclaggio di rifiuti ferrosi, e sorge proprio dietro il mall 'Il Centro' di Arese. Al momento dell'arrivo dei soccorritori l'uomo, riferisce l'Azienda regionale emergenza urgenza, era cosciente. Il trauma risultato dalla caduta - al torace e, si sospetta, al bacino - è però di entità importante: il 42enne è stato trasportato in elicottero in codice rosso all'ospedale San Gerardo di Monza, dove si trova ricoverato in prognosi riservata. Attualmente non si esclude per lui il pericolo di vita. Sul posto per i rilievi che serviranno a ricostruire la dinamica dell'incidente i tecnici di Ats e, di supporto, gli agenti della polizia locale di Lainate.

L'incendio di due anni fa nella stessa azienda

Sempre alla Rmi di Lainate nel luglio del 2017 era scoppiato un grosso incendio. Un'altissima colonna di fumo nero era stata avvistata in molte zone a Nord di Milano, facendo scattare centinaia di richieste di intervento ai vigili del fuoco. A bruciare erano stati rottami di auto, tra cui montagne di fluff, l'imbottitura di gomma piuma usata per i sedili delle vetture. L'ipotesi inizialmente avanzata sulla natura dolosa del rogo era stata esclusa: la perizia del tecnico nominato dal Tribunale di Milano parlava infatti di un episodio di autocombustione dei rifiuti stoccati nell'impianto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento