Incidente sul lavoro a Settimo Milanese, macchinario schiaccia operaio: è morto

Il fatto è avvenuto alle 5.30 di mercoledì in via Giorgio Stephenson al numero 61. I dettagli

Immagine di repertorio

Un operaio di 42 anni è morto in un incidente sul lavoro a Settimo Milanese. Il grave infortunio non gli ha lasciato scampo e l'uomo è deceduto immediatamente tanto che il personale del 118 non ha potuto far nulla. La vittima, un cittadino filippino in Italia da tempo, lascia moglie e due figli.

Il fatto è avvenuto alle 5.30 di mercoledì in via Giorgio Stephenson al numero 61, nella frazione Villaggio Cavour, presso la ditta meccanica Stuani, che si occupa della produzione di ammortizzatori per mezzi pesanti. L'uomo è rimasto schiacciato accidentalmente sotto un macchinario, come hanno accertato i carabinieri della Compagnia di Rho.

Oltre all'ambulanza e all'automedica, è stato necessario il lavoro dei vigili del fuoco per liberarlo. A lanciare l'allarme è stato un collega che, come il 42enne, stava facendo il turno notturno. L'autorità giudiziaria ha disposto l'autopsia sul cadavere della vittima.

Al momento dell'incidente i lavoratori del turno notturno hanno immediatamente sospeso l'attività mentre gli operai del primo turno giornaliero sono rimasti all'esterno dell'azienda. Sull'episodio è intervenuta la Fiom-Cgil di Milano, che - associandosi al dolore dei familiari dell'operaio - si dichiara disponibile a sostenerli legalmente e chiede che si faccia piena luce sul fatto, accertando al più presto eventuali respnsabilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli incidenti mortali sul lavoro - secondo i dati Inail - sono stati 591 da gennaio a luglio 2017 in Italia: 29 in più rispetto allo stesso periodo del 2016. «Numeri come questi - commenta la Fiom milanese - confermano il progressivo e devastante peggioramento delle condizioni di lavoro che da tempo denunciamo, prodotto di una competitività basata sull’aumento di ritmi, degli orari e della precarietà e riportano al centro la necessità di intervenire per modificare questo brutale processo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento