Guardia giurata in ostaggio in Duomo, tolto il permesso di soggiorno al sequestratore

La "svolta" giovedì: la Questura di Savona ha revocato il permesso di soggiorno

Il sequestro in Duomo

Via il permesso di soggiorno. La Questura di Savona, su segnalazione e richiesta dei colleghi di Milano, ha revocato giovedì il permesso di soggiorno di lungo periodo di cui era titolare Mahmoud, il 26enne - inizialmente aveva detto di avere 30 anni - che mercoledì pomeriggio ha sequestrato una guardia giurata in Duomo minacciandola con un coltello. 

Il giovane egiziano, che aveva ottenuto il permesso di soggiorno per motivi di ricongiungimento familiare e che nel suo passato ha un solo precedente del 2016 per un furto a Malpensa, ora si trova in carcere a San Vittore con le accuse di sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale. 

Il "film" del sequestro, il video del terrore

Il sequestro in Duomo

Il suo folle blitz era scattato alle 13. Tutto era iniziato dopo un normale controllo di polizia: una pattuglia del commissariato Centro si era avvicinata al 26enne, seduto sugli scalini di fronte alla chiesa, e gli aveva chiesto i documenti. Lui aveva preso tempo e pochi attimi dopo si era alzato ed era scappato verso l'ingresso riservato ai fedeli. Lì aveva spinto una prima guardia giurata che stava sorvegliando l'entrata e successivamente - una volta guadagnato l'ingresso - era stato raggiungo da un secondo vigilante che aveva cercato di bloccarlo. A quel punto il malvivente aveva estratto un coltello con una lama di 10 centimetri, lo aveva minacciato e costretto a mettersi in ginocchio.

A bloccarlo - dopo 8 minuti esatti - ci avevano pensato i poliziotti delle volanti e del commissariato, che dopo una delicata trattativa con il sequestratore erano riusciti a fermarlo fisicamente e a disarmarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da quel giorno Mahmoud, che fino a maggio scorso lavorava come operaio, si trova in cella. E da giovedì non ha più il permesso di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento