Dall'America del Sud a Linate con 100mila euro di cocaina nell'intestino: arrestata

È successo nei giorni scorsi, nei guai una cittadina peruviana

Immagine repertorio

Ha viaggiato dall'America del Sud fino in Europa con oltre 100mila euro di cocaina nell'intestino. E se anche solo un ovulo si fosse rotto lei sarebbe morta all'istante. Molto probabilmente quella droga era destinata ai clienti del Nord-Italia e Milano, ma è finita nelle mani dei funzionari dell’Agenzia dogane e monopoli che l'hanno fermata appena il suo aereo ha toccato la pista di Linate. È successo nei giorni scorsi e per lei, cittadina peruviana, sono scattate le manette.

La donna, come ricostruito in una nota dell'Adm, era atterrata a Linate dopo uno scalo a Parigi. I funzionari in servizio nell'area arrivi dell'aeroporto si sono accorti di lei e, insieme ai militari della finanza, hanno fatto scattare i controlli.

Al termine degli accertamenti è emerso che la donna aveva nello stomaco 112 ovuli di cocaina per un peso complessivo di un 1 chilo e 277 grammi. La droga è stata sequestrata mentre per lei sono scattate le manette con l'accusa di di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Clienti delusi dal villaggio di Natale di Milano, proteste sui social e richieste di rimborso

  • Incidente in viale Bezzi, schianto tra un filobus della 91 e un camion per la raccolta rifiuti

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Villaggio di Natale di San Siro, l'organizzazione ai clienti delusi: 'Le criticità verranno risolte'

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

Torna su
MilanoToday è in caricamento