rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale contro i ragazzini dell'oratorio: fonico dei Modà da Don Mazzi

Bovi è finito sotto processo per una serie di abusi sessuali compiuti mentre ricopriva il ruolo di educatore in un oratorio dell'hinterland milanese

Paolo Bovi come Fabrizio Corona. All'ex fonico dei Modà, condannato a 5 anni e 6 mesi di reclusione per molestie sessuali che sarebbero state compiute nel 2011 su quattro ragazzi di età compresa tra i 13 e i 16 anni, è stato concessa la possibilità di trascorrere gli arresti domiciliari all'interno della comunità Exodus di don Antonio Mazzi.

Nelle motivazioni della sentenza d'Appello che, a luglio scorso, ha confermato la condanna già inflitta all'ex musicista in primo grado si legge che Bovi sta seguendo "un percorso terapeutico" nella comunità Exodus di Milano. Corona, invece, è stato affidato alla stessa Fondazione ma nella sede di Lonate Pozzolo, centro del Varesino.

Bovi è finito sotto processo per una serie di abusi sessuali compiuti mentre ricopriva il ruolo di educatore in un oratorio dell'hinterland milanese. "Gli atti compiuti - si legge nel provvedimento emesso dal collegio di giudici presieduto da Giuseppe Bocelli - non concretavano per i minori soltanto una abusiva intrusione nella loro sfera sessuale ma anche un oltraggioso tradimento della figura dell'educatore che Bovi assumeva per tutti loro".

Paolo Bovi, fonico dei Modà, arrestato per pedofilia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale contro i ragazzini dell'oratorio: fonico dei Modà da Don Mazzi

MilanoToday è in caricamento