Cronaca Via Privata Tina di Lorenzo

Trovato morto in cantina a Quarto Oggiaro: è un pregiudicato

Il corpo in decomposizione. A scoprirlo una vicina di casa. Forse un'overdose

Trovato morto in cantina (Repertorio)

Il cadavere di un pregiudicato di 47 anni è stato trovato sabato 23 dicembre in una cantina di un palazzo di Quarto Oggiaro, periferia nord-ovest di Milano. A riconoscerlo gli abitanti del palazzo di via Tina Di Lorenzo 9. Si tratta di Paolo Mendolicchio.

Lo ha trovato una donna che doveva spostare alcuni oggetti dal suo box alla sua cantina. Ha notato la maniglia della porta semi aperta, in uno spazio in fondo ad un corridoio (lo riferisce il Giorno), ha aperto e si è trovata davanti il cadavere. Così ha avvertito la polizia. 

Secondo quanto si apprende, il cadavere era in decomposizione. E di Mendolicchio - occupante abusivo di un appartamento dell'edificio - si erano perse le tracce da qualche tempo. Sembra che in realtà avesse recentemente "ceduto" l'alloggio occupato ad un altro abusivo. Non è ancora nota la causa del decesso, che secondo "voci di corridoio" potrebbe essere dovuta anche ad una overdose. E lui potrebbe quindi avere trovato la morte in quello che era diventato il suo nascondiglio e forse anche il suo alloggio di fortuna.

L'uomo, in passato, si era reso protagonista di una fuga rocambolesca dal carcere di Massa Carrara. Era il 2006: aveva sequestrato il volontario che doveva fargli compagnia durante un permesso premio, costringendolo a guidare fino a Milano. Si era recato nell'appartamento (a Quarto Oggiaro) in cui vivevano l'ex moglie, il figlio e l'ex suocera e li aveva rapinati tutti. Poi era ripartito verso San Remo: durante il viaggio aveva abbandonato in campagna il volontario. Nella città dei fiori, militarizzata per il Festival, era incappato in un controllo di polizia ed era stato catturato. Avrebbe voluto raggiungere la Francia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto in cantina a Quarto Oggiaro: è un pregiudicato

MilanoToday è in caricamento