Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca San Siro / Via Novara

Grigliate e pic-nic nei parchi, ecco i primi pattugliamenti della polizia locale

La situazione resta comunque complessa: anche il 22 e 23 aprile, numerose grigliate illegali al Parco di Trenno, al Boscoincittà e al Parco delle Cave

Se il buon giorno si vede dal mattino, i weekend di Pasqua e del 25 Aprile fanno presagire un'estate tempestosa per quanto riguarda le grigliate illegali nei parchi cittadini. I residenti nel Municipio 7 di Milano, quello più verde di tutti, sono da settimane pronti a battagliare, con la cornetta in una mano (per telefonare alla polizia locale, 020208) e la tastiera del computer nell'altra (per aggiornarsi a vicenda sui gruppi Facebook dei quartieri di Trenno, Quarto Cagnino, Baggio e tutto il Municipio). 

Parchi di Milano: polizia locale e grigliate

Il regolamento del verde parla chiaro: vietato grigliare, così come anche fare pic-nic, tranne che nelle aree attrezzate. Che, per quanto riguarda il barbecue, significa soltanto il Boscoincittà nelle strutture apposite, previa prenotazione. Ma perfino giornali seri, sul web, consigliano con leggerezza tutti i parchi del Municipio, quindi anche Cave e Trenno, e su Facebook la redazione di MilanoToday ha avuto la prova di quanto sia complicato perorare la legalità: molti i commenti in cui il divieto di grigliare e fare pic-nic viene giudicato a dir poco eccessivo. 

Domenica 23 aprile le prime pattuglie di polizia locale, promesse dal presidente del Municipio 7 Marco Bestetti (Forza Italia) dopo Pasqua e Pasquetta. Si sono viste al Parco di Trenno e hanno svolto un lavoro di dissuasione apprezzabile, ma comprensibilmente non risolutivo. E' comunque solo un "assaggio": Bestetti aveva promesso pattugliamenti costanti entro, al massimo, l'inizio del mese di maggio. Nel contempo, sempre al Parco di Trenno sono apparsi cartelli che indicano il divieto in questione. Firmati dal Municipio 7, sono stati posizionati con scotch sugli alberi, cosa che ha fatto storcere il naso a qualcuno; ma probabilmente si tratta di un intervento provvisorio in attesa di segnaletiche "professionali". Basteranno?

Regolamento d'Uso del Verde del Comune di Milano
Articolo 14. Negli spazi a verde è vietato: Raccogliere fiori, i frutti e qualsiasi altra parte della vegetazione; Asportare la terra; Rimuovere e danneggiare i nidi e le tane; Catturare e molestare gli animali selvatici; Esercitare qualsiasi forma di attività venatoria propedeutica alla caccia; Appendere agli alberi e agli arbusti strutture di qualsiasi genere, compresi i cartelli segnaletici; Versare sul suolo sostanze inquinanti o nocive di qualsiasi tipo; Introdurre nuovi animali selvatici senza l'assenso dell'Amministrazione Comunale od alimentare quelli presenti salvo che negli spazi attrezzati; Sostare per pic-nic salvo che nelle aree attrezzate ove ciò è consentito con segnalazione in loco; Campeggiare, pernottare ed accendere fuochi; Soddisfare le naturali necessità umane al di fuori delle apposite strutture; Sostare con veicoli a motore; Effettuare operazioni di pulizia di veicoli o parti di essi; Posizionare strutture fisse o mibili, senza le prescritte autorizzazioni.

I divieti, anche se a qualcuno parranno stucchevoli, hanno una ragion d'essere. L'inquinamento atmosferico, il rischio d'incendi, l'incombatibilità generale tra i fuochi da un lato e la fauna e la flora dall'altro, la sporcizia dovuta ad un uso non corretto del verde pubblico sono ragioni molto serie e non vanno prese a cuor leggero pensando che, tutto sommato, un barbecue in funzione non sarà la morte di nessuno. 

L'impressione è che il lavoro da fare sia complesso e lungo. Passeggiando per i polmoni verdi ci si fa l'idea che, nel brevissimo termine, a meno di non "militarizzare" i parchi milanesi, non solo i tre parchi del Municipio 7 ma tutti quanti, cosa però impossibile, la situazione sia quella di una battaglia persa. Se invece si guarda al lungo periodo, un lavoro complessivo di salvaguardia (anche con multe), di sensibilizzazione, di promozione di un uso sano dei parchi e anche, magari, come suggerisce qualcuno, di realizzazione di altre aree attrezzate in sicurezza nella città di Milano, potrebbe portare i suoi frutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigliate e pic-nic nei parchi, ecco i primi pattugliamenti della polizia locale
MilanoToday è in caricamento