menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tracciato della Pedemontana

Il tracciato della Pedemontana

Pisapia contro la Pedemontana: "Inutile per Expo e anche dopo l'Expo"

Il sindaco di Milano boccia l'idea dell'autostrada a nord di Milano

"Non serve ad Expo e non serve per il dopo Expo": è questo il pensiero di Giuliano Pisapia, sindaco di Milano, sulla Pedemontana, l'autostrada in costruzione da Cassano Magnago (Varese) a Osio Sotto (Bergamo), 67 chilometri (più una ventina di chilometri di tangenziali) e quattro province attraversate: Varese, Como, Monza e Bergamo. Il sindaco ha illustrato la sua contrarietà in una intervista a Radio Popolare.

Ed è stata subito polemica. Il governatore Roberto Maroni si è detto stupito delle parole del sindaco. "La Pedemontana - ha affermato - è una delle grandi infrastrutture per la Lombardia. Dire queste cose significa attentare alla realizzazione stessa dell'opera, perché non è coinvolto solo il pubblico ma ci sono anche le imprese private. E' un sistema che richiede fiducia".

Ha replicato al sindaco anche Marzio Agnoloni, amministratore delegato di Pedemontana Spa, secondo cui "è singolare che un sindaco espressione della sinistra vuole mettere in discussione un'opera che ad oggi dà lavoro a oltre 250 aziende e 3mila addetti, e che prevede di occupare fino a 5mila persone". Agnoloni spiega anche che "oltre il 40 per cento delle aziende impegnate è localizzato in Lombardia".

E infine il segretario regionale del Pd, Alessandro Alfieri, secondo cui "per noi del Partito democratico, Pedemontana è un'opera utile, che deve essere completata. Anche per rispetto nei confronti delle comunità locali che hanno sostenuto i disagi dei cantieri: non vedere realizzata l'autostrada sarebbe una beffa".

Idea antica, quella della Pedemontana: se ne parlò negli anni '50 del XX secolo, allora doveva unire Biella a Bergamo. La prima autorizzazione è del 1990, mentre negli anni Duemila il percorso diventa quello attualmente in costruzione. Le polemiche sull'autostrada sono concentrate soprattutto in Brianza, con enormi disagi previsti sul fronte del traffico locale poiché si deve pesantemente intervenire sulla Milano-Meda. I lavori dovrebbero durare fino al 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento