menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedofilia, deputata segnala gruppo Telegram: partono le indagini

La segnalazione di Isabella Tovaglieri: "Serve identità digitale per i social"

E' stata una segnalazione arrivata dall'estero a portare all'arresto di un 28enne per pedopornografia. L'altra mattna, durante una perquisizione disposta dalla procura di Milano, gli agenti della polizia postale hanno scoperto, nel computer dell'uomo, migliaia di immagini pedopornografiche, anche con bambni molto piccoli, "in tenera età", scrivono gli investigatori.

Secondo gli inquirenti, avrebbe portato avanti lo scambio di fotografie e filmati pedopornografici per anni, raggruppando il materiale in vari album. Il 28enne verrà interrogato dal magistrato nel carcere di Busto Arsizio.

E' sempre di questi giorni, sullo stesso fronte, la segnalazione alla polizia postale di un gruppo Telegram i cui membri (anche tremila contemporaneamente, per un totale di 53 mila iscritti) si scambiavano materlaie pedopornografico e di revenge porn. La segnalazione è partita in questo caso da una giovane che si era casualmente imbattuta nel gruppo e ne aveva reso conoscenza a un educatore di oratorio.

Gruppo Telegram segnalato da deputata europea

La cosa è arrivata all'orecchio della parlamentare europea leghista Isabella Tovaglieri, membro della commissione per i diritti delle donne e l'uguaglianza di genere al Parlamento europeo, che non ha atteso un attimo e ha contattato la polizia postale. "E' necessario che l’accesso ai social network sia legato al possesso di un’identità digitale, certificata da un’autorità terza, che svolga il ruolo di garante dei profili degli utenti", ha dichiarato l'eurodeputata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento