rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca Cagnola / Viale Certosa

Pedofilia: abusò per anni della figlia (che nega), 9 anni al padre

L'uomo avrebbe violentato sua figlia da quando lei aveva 8 anni e fino al 2009, spesso colpendola anche con schiaffi e calci

Per 6 anni circa avrebbe abusato della figlia, che poi, diventata maggiorenne, è tornata a vivere con lui e, sentita nel corso del processo, ha negato di aver subito violenze.

Malgrado la ritrattazione della ragazza, però, la procura di Milano è riuscita ad ottenere la condanna del padre a 9 anni di reclusione. La sentenza è stata emessa dal collegio della quinta sezione penale di Milano, presieduto da Olindo Canali.

Stando alle indagini del pm Giovanna Cavalleri, l'uomo, un ecuadoriano di 43 anni, avrebbe violentato sua figlia da quando lei aveva 8 anni e fino al 2009, spesso colpendola anche con schiaffi e calci.

La ragazza, dopo aver raccontato tutto agli inquirenti quando è diventata adolescente, è stata subito messa in comunità e il padre è stato arrestato.

Appena lei, però, ha compiuto 18 anni é tornata a vivere con il padre nell'hinterland milanese e, nel corso del dibattimento, ha ritrattato le dichiarazioni messe a verbale in indagini. Il Tribunale ha comunque confermato l'impianto dell'accusa, condannando l'imputato a 9 anni di carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedofilia: abusò per anni della figlia (che nega), 9 anni al padre

MilanoToday è in caricamento