rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Cronaca Porta Vittoria / Corso di Porta Vittoria

Pedofilia: 50enne condannato grazie a Facebook

Il pedofilo, un allenatore di volley femminile nel Milanese, era stato condannato a 11 anni e 4 mesi di carcere

Facebook permette la condanna di un pedofilo, Gianluca Mascherpa, accusato di aver adescato tre minori utilizzando un falso nickname. 

A seguito di una rogatoria negli Usa richiesta dal gup di Milano Andrea Salemme, infatti, l'azienda nata a Seattle ha aperto i server in California per fornire ai magistrati il contenuto di chat intercorse tra un presunto pedofilo e decine di bambine. 

Questo è uno dei particolari che emerge dalle motivazioni della sentenza con cui l'uomo è stato condannato per l'adescamento di tre ragazzine. 

Si tratta, da quanto si è saputo da ambienti giudiziari, della prima volta che Facebook, 'interpellata' dalla magistratura italiana, dà accesso ai propri server centrali in California per andare a recuperare il contenuto delle chat del famoso social network.

Mascherpa, 50 anni, allenatore di volley femminile nel Milanese, era stato condannato a 11 anni e 4 mesi di carcere perché, secondo l'accusa formulata dal pm di Milano Giovanni Polizzi, avrebbe indotto alcune minorenni a spogliarsi e compiere atti sessuali davanti alla webcam. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedofilia: 50enne condannato grazie a Facebook

MilanoToday è in caricamento