menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sul posto i carabinieri

Sul posto i carabinieri

Insospettaibile impiegato milanese arrestato: centinaia di messaggi con una 13enne

I carabinieri lo hanno colto (quasi) in flagrante, a bordo di un'automobile insieme alla ragazzina. L'uomo è stato allora arrestato, la ragazza sarà affidata ad uno psicologo

Oltre 300 messaggi al giorno. In chat, su internet: con cui cercava di conquistare la sua ‘preda’, la sua giovane vittima: una ragazzina di soli 13 anni, residente nell’alto mantovano, a Castel Goffredo. Lavorandoci per mesi, con pazienza quasi clinica. 

E’ stato arrestato un uomo di 43 anni, Enrico O., insospettabile impiegato di Milano, sposato e con figli: per lui l’accusa di tentata violenza sessuale nei confronti di una minorenne. L’ha conosciuta sul web, ha cominciato a conoscerla, a confrontarsi. A farle richieste ‘dosate’, un po’ alla volta (a Milano è stato arrestato un altro pedofilo: abusava delle nipotine da anni).

Ha conquistato la sua fiducia, settimana dopo settimana. La ragazzina che si fida, e che si racconta: tanto da inviare alcune sue fotografie, in pose 'hot'. E a convincersi a fissare un appuntamento.

Qui il fattaccio: il 43enne e la giovanissima si sono davvero incontrati, e più di una volta. I carabinieri lo hanno colto (quasi) in flagrante, a bordo di un’automobile insieme alla ragazzina. L’uomo è stato allora arrestato, la ragazza sarà affidata ad uno psicologo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento