rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Porta Ticinese / Corso di Porta Ticinese

Milano, arzillo pensionato fermato su un'Audi rubata: "Dovevo accompagnare una ballerina"

L'uomo, un 78enne, si è giustificato in modo decisamente fantasioso. È stato denunciato

Quando i carabinieri lo hanno fermato, non si è preoccupato più di tanto. Con una discreta faccia tosta e fantasia, ha spiegato che aveva preso quell'auto - non sua - soltanto per accompagnare una ballerina. Un passaggio che, però, gli è costato caro. 

Un uomo di settantotto anni - un pensionato napoletano da anni residente a Milano, con alle spalle numerosi precedenti - è stato denunciato dai carabinieri di Cremona con l'accusa di ricettazione. 

I guai per il 78enne sono iniziato giovedì pomeriggio, quando i militari lo hanno fermato in via Milano a Soresina a bordo di un'Audi Q3. Agli investigatori è bastato poco per scoprire che la vettura, con targa ceca e lucida e senza neanche un graffio, era stata rubata lo scorso 1 luglio in zona Porta Ticinese a Milano a una società che si occupa di vigilanza e sicurezza. 

Quando i carabinieri hanno chiesto al pensionato come mai fosse su quell'auto, lui ha spiegato che l'aveva presa la sera prima fuori da un locale notturno di Castelvetro Piacentino perché l'aveva trovata con la portiera aperta e così aveva deciso di prenderla momentaneamente in prestito per accompagnare a Milano una ballerina.

I militari non gli hanno creduto e, chiaramente, lo hanno denunciato. Non è escluso, spiegano gli stessi investigatori, che quando è stato fermato il 78enne stesse andando a consegnare l'auto a un compratore. 

Foto - L'Audi Q3 rubata

audi q3 carabinieri rubata-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, arzillo pensionato fermato su un'Audi rubata: "Dovevo accompagnare una ballerina"

MilanoToday è in caricamento