menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un furgone, ma durante il colpo "lascia" il suo cellulare lì: il ladro sbadato finisce in cella

In manette un 26enne: si era trasferito a Milano dopo una serie di furti in Brianza

Fatale fu il cellulare. Il suo. Un uomo di 26 anni, un cittadino albanese residente a Milano, è stato arrestato nelle scorse ore dai carabinieri perché ritenuto responsabile di una serie di furti avvenuti a Brugherio, in Brianza, prima del lockdown di marzo, quando poi le città si erano "fermate", svuotate a causa dell'emergenza coronavirus. 

A portare i militari fino a sé è stato lo stesso 26enne, pur senza saperlo. Durante l'ultimo colpo - un furto di furgone messo a segno proprio a Brugherio - l'uomo aveva infatti perso il cellulare, che era rimasto sull'asfalto ed era poi finito nelle mani degli investigatori. Da lì all'identificazione il passo è stato brevissimo e i carabinieri nel corso di questi mesi sono riusciti a scoprire che c'era la sua firma su almeno altri tre furti di furgone sempre portati a termine nella cittadina brianzola. 

I militari hanno così continuato a tenerlo d'occhio e hanno scoperto che si era trasferito a Milano e che sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione per una pena di oltre 5 anni per reati contro la persona e il patrimonio. A quel punto, i militari sono andati a prenderlo nella sua nuova casa e lo hanno arrestato sia per i furti, sia per la condanna ancora da scontare. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento