rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Peschiera Borromeo / Bellaria

Peschiera, insegue il "matto" sui tetti e si becca un'iniezione al suo posto

Disavventura per un agente di polizia locale a Peschiera: prima insegue - a fatica - un 34enne con problemi psichici che scappa sui tetti. Poi, in ospedale, si becca un iniezione calmante indirizzata all'uomo

Se la ricorderà di certo, come "giornata di lavoro", il vigile che, l'altro giorno, si è beccato (senza volere da parte dei medici) un iniezione tranquillante indirizzata a un 34enne peschierese con problemi psichici. Questo dopo un lungo inseguimento sui tetti, con il 34enne completamente fuori di sè.

"MATTO" - Tutto ha inizio nel pomeriggio, come riporta il Cittadino con un articolo di Emiliano Cuti. I famigliari dell'uomo - già noto per i suoi problemi - chiamano le forze dell'ordine visto che A.C. sta dando in escandescenze. Il peschierese vive nella frazione di Bellaria. Gli agenti cercano di fermare l'uomo, che non ci sta e scappa. Un lungo inseguimento a piedi perfino sui tetti delle villette nella zona.

SI PRENDE LA PUNTURA AL SUO POSTO - Alla fine la pattuglia della polizia locale riesce a braccare l'uomo e a portarlo in ospedale per il ricovero coatto. Ma non è finita qui. Il 34enne non ne vuole sapere di stare buono. Si decide così di sedarlo; ma proprio in un ultimo, disperato guizzo, scappa dalla presa degli agenti ed è il vigile stesso che lo teneva a prendersi - al suo posto - l'iniezione calmante. Niente di grave: una lieve puntura con ago sterile. Ma che rimarrà indelebile aneddoto di una giornata "movimentata".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Peschiera, insegue il "matto" sui tetti e si becca un'iniezione al suo posto

MilanoToday è in caricamento