Cronaca Monluè / Viale dell'Aviazione

Centinaia di pesci morti nel Lambro, tre segnalazioni da Monza a Monluè

Le indagini sono in corso: analisi su acque e carcasse

Allarme per i pesci trovati morti nelle acque del fiume Lambro tra lunedì 17 e martedì 18 giugno. Sarebbero qualche centinaio gli esemplari deceduti. Nessuno sa ancora con esattezza la ragione, ma i luoghi delle segnalazioni sono almeno tre. E' del pomeriggio di martedì 18 la segnalazione all'altezza del Caam, tra i centri logistici e viale dell'Aviazione, in zona Monluè.

Risale invece alla mattinata di lunedì, intorno alle undici e mezza, la segnalazione più a monte, all'altezza di via Rombon, dove sono intervenuti gli agenti dell'unità tutela animali della polizia locale insieme con il personale veterinario dell'Ats e i tecnici dell'Arpa. 

I pesci trovati morti in via Rombon erano tra i cinquanta e i cento. Sono state raccolte alcune carcasse, così come campioni dell'acqua del fiume, per fare analizzare il tutto. Per l'esito ci vorranno probabilmente circa 15 giorni. E sempre lunedì mattina, ancor prima, la segnalazione di pesci morti a Monza, nel quartiere San Rocco. Con tutta probabilità le morìe potrebbero essere collegate.

Pesci morti nell'Olona

E' di domenica, invece, la morìa di pesci riscontrata nell'Olona, a San Lorenzo di Parabiago. Anche in quel caso la polizia locale si era occupata di raccogliere le segnalazioni e avviare le indagini per comprendere la causa. Ad aprile, invece, diversi pesci erano stati trovati morti in un fontanile di Corsico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di pesci morti nel Lambro, tre segnalazioni da Monza a Monluè

MilanoToday è in caricamento