rotate-mobile
Venerdì, 2 Giugno 2023

Derby, il pestaggio degli ultras del Milan per riavere la bandiera. Il video

Panico tra i tifosi del 'primo blu', picchiato un ragazzo. La polizia denuncia due milanisti per aggressione e un interista per furto aggravato della bandiera

Una bandiera persa, nel codice degli ultras, è un affronto da rimediare immediatamente. Ligi al loro codice ('mentalità', si dice a volte), alcuni tifosi della curva sud del Milan, che siedono al secondo anello blu di San Siro, durante il derby di sabato 5 febbraio (vinto dai rossoneri per 2-1) sono scesi al primo anello dello stesso settore per recuperare alcune bandiere che erano cadute giù dai loro spalti.

L'esito, per il momento, è di tre persone denunciate, secondo quanto ha riferito la questura di Milano domenica mattina: un 22enne e un 50enne milanisti, che facevano parte del gruppo sceso dalla curva sud, e un 21enne interista che invece si trovava al primo blu. I primi due per aggressione, il terzo per furto aggravato. Le indagini comunque proseguono perché, dalle testimonianze, è chiaro che i tifosi milanisti scesi al primo blu non erano soltanto due, e si cerca di capire se, oltre all'aggressione, siano ipotizzabili altri reati.

'Radio stadio' (intendiamo le voci di corridoio) dice che, dopo la partita, si siano incontrate due delegazioni di ultras (di Milan e Inter) per il chiarimento sulla questione dell ebandiere che, appunto, cadute dal secondo blu, non sono state tutte recuperate. Come si diceva all'inizio, il codice degli ultras parla chiaro: le bandiere si difendono e, se si perdono, si recuperano. Ed infatti gli ultras nerazzurri avrebbero dato il loro assenso alle mosse dei 'cugini' per recuperarle. 

"Raccapricciante vedere piangere i bambini"

Le testimonianze parlano di un 'assalto' in piena regola, di panico seminato, di persone picchiate. "Una scena raccapricciante vedere piangere bambini e signore di una certa età", si legge: "Si parla di stadio nuovo, ma siamo ancora a doverci difendere da certe situazioni". Non pochi si chiedono come sia potuto succedere che alcuni abbiano avuto la possibilità di scendere dal secondo al primo anello, date le divisioni molto nette tra ingressi e uscite. Le forze dell'ordine in assetto antisommossa non hanno potuto prevenire, purtroppo, il pestaggio, ma sono intervenute subito dopo e hanno 'prelevato' gli ultras artefici della 'spedizione'.

Si parla di

Video popolari

Derby, il pestaggio degli ultras del Milan per riavere la bandiera. Il video

MilanoToday è in caricamento