rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Pezzo di plastica nel pane per i bimbi a scuola: è la seconda volta in pochi giorni

La nota di Milano ristorazione: "Corpo estraneo nel pane per la scuola primaria"

Di nuovo un "corpo estraneo". Di nuovo nel cibo per i piccoli alunni. Oggi, lunedì 4 marzo, un pezzo di plastica è stato scoperto nel pane distribuito nelle mense delle scuole comunali a Milano, come già successo il 28 febbraio scorso, cinque giorni fa. 

"A fronte del ritrovamento di un corpo estraneo nella giornata di oggi presso una scuola primaria, è stata sospesa in via precauzionale la somministrazione del prodotto 'pane con farina biologica di grano tenero' presso le utenze in cui non era ancora stato consumato", si legge in una nota di Milano ristorazione, la società che gestisce il servizio mensa. 

"Già la scorsa settimana era stato ritrovato analogo corpo estraneo nella fornitura di 'pane integrale', e a seguito di ciò erano state effettuate tempestive e approfondite verifiche lungo l’intera filiera per valutare eventuali non conformità, con ispezioni a cura di Milano ristorazione, del comune di Milano, di Ats e dei carabinieri del Nas", hanno sottolineato dall'azienda. "A partire dalla giornata di domani la fornitura del pane e dei prodotti da forno sarà sospesa e in seguito sostituita con prodotti alternativi di altro fornitore. Dopo l’episodio odierno, è stata nuovamente inoltrata segnalazione ad Ats e ai carabinieri del Nas per il necessario prosieguo delle attività di indagine", hanno concluso da Milano ristorazione, chiarendo che "ulteriori decisioni potranno essere assunte all’esito degli accertamenti effettuati dai carabinieri".

Il 28 mattina sempre la società aveva fatto sapere che "è stata sospesa la somministrazione del prodotto 'pane integrale' in alcune scuole primarie, infanzia e nidi a seguito di una segnalazione per il ritrovamento di un frammento di plastica o materiale similare, rinvenuto insieme a del pane". Dopo la polemica politica, con l'opposizione sulle barricate, Riccardo Truppo, consigliere comunale di Fratelli d'Italia, aveva spiegato di aver depositato un'interrogazione sulla vicenda. "Ho chiesto di sapere quali siano state le procedure migliorative intraprese dall'amministrazione in seguito ai gravi fatti accaduti, e prevenendo il ripetersi degli stessi", il suo commento. "Ho chiesto - aveva continuato il consigliere di Fdi - quale sia stata la vera causa del rinvenimento di un bullone nel piatto di un bambino un anno fa e lo stesso motivo per cui è stato trovato altro materiale di plastica o vetro dentro a un panino integrale", riferendosi al caso del bullone, per la quale la società aveva ricevuto una sanzione di 750 euro. Per quel bullone l'allora presidente di Milano Ristorazione, Bernardo Notarangelo, si era dimesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pezzo di plastica nel pane per i bimbi a scuola: è la seconda volta in pochi giorni

MilanoToday è in caricamento