rotate-mobile
Cronaca

Influenza A, il piano di emergenza di Atm contro il virus

Atm, servizio essenziale per la città, si prepara ad affrontare la possibile epidemia di influenza A: vaccinazione di tutta la sua forza lavoro, igienizzazione più frequente dei convogli e una squadra di autisti “sostitutivi”, in caso gli attuali si ammalassero in massa

L'azienda di trasporto pubblico locale ha messo a punto un piano per la vaccinazione di tutta la sua forza lavoro, dagli autisti dei mezzi fino al personale che si occupa delle pulizie.

I trasporti, come ospedali e scuole, sono considerati un “servizio essenziale” e che quindi devono essere tutelati in qualsiasi modo, per evitare la paralisi dell’attività economica in caso di pandemia.

Oltre alla vaccinazione, Atm si occuperà anche della distribuzione di un vademecum informativo a tutti i suoi dipendenti per spiegare quando, se e come utilizzare mascherine e guanti in lattice che l’azienda fornirà in caso di pendemia.

Per quanto riguarda invece la sicurezza e la salute dei passeggeri, l’azienda ha deciso che in caso di emergenza tutti i mezzi (metro, bus e tram) verranno disinfettati settimanalmente invece che una volta ogni 20-25 giorni, come accade normalmente.

Il piano sembra studiato nei minimi dettagli e Catania e soci hanno anche una soluzione se dovesse verificarsi “l’emergenza dell’emergenza”, ovvero se anche i tranvieri, i macchinisti e gli autisti degli autobus dovessero ammalarsi nonostante le vaccinazioni: a disposizione ci sarà una task force di “autisti sostitutivi” pronti ad entrare in servizio, per evitare il blocco totale dei mezzi pubblici.

Dal Ministero della Salute fanno sapere che il picco dell’influenza A si verificherà tra il 18 dicembre e il 18 gennaio prossimi, quando da un milione e mezzo circa a 3 milioni di persone potrebbero ammalarsi.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza A, il piano di emergenza di Atm contro il virus

MilanoToday è in caricamento