rotate-mobile
Cronaca Quinto Romano / Via Sergio Tofano

Kimon e Radau scovano il "bunker": serra di droga e un arsenale a casa dell'insospettabile

In manette un 53enne. La serra dietro la porta blindata e l'arsenale nell'armadio corazzato

Era certo che le precauzioni prese, tante, fossero sufficienti. Ma evidentemente, purtroppo per lui, non aveva fatto i conti con il fiuto - letteralmente - di due poliziotti "speciali". Un uomo di 53 anni, un cittadino italiano senza nessun precedente alle spalle, è stato arrestato lunedì sera a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A incastrarlo sono stati "Kimon" e "Radau", due cani del reparto cinofili della Questura. I due cuccioli, impegnati in un controllo nelle cantine di un condominio di via Tofano, hanno segnalato con insistenza ai loro conduttori una porta blindata che dava accesso a un appartamento del primo piano, disposto su due livelli. 

VIDEO: L'armadio blindato con l'arsenale di armi

Una volta entrati nell'abitazione, al cui interno c'era proprio il 53enne, gli agenti hanno subito trovato 3 piante di cannabis di 60 centimetri ciascuna e una serra artigianale dotata degli impianti di illuminazione e ventilazione necessari per far crescere la cannabis. Al livello superiore - il piano terra del palazzo -, i poliziotti hanno poi scoperto e sequestrato semente di marijuana, 130 grammi di "erba" già pronta e 70 grammi di hashish. 

In un armadio corazzato, stando a quanto riferito da via Fatebenefratelli in una nota, gli agenti della questura hanno invece trovato 5 fucili, 6 pistole, una baionetta e due coltelli di grosse dimensioni e più di duecento munizioni. Tutte le armi sono state ritirare dagli agenti, che hanno portato via in manette il 53enne. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kimon e Radau scovano il "bunker": serra di droga e un arsenale a casa dell'insospettabile

MilanoToday è in caricamento