Piazza Castello, scontro a Palazzo Marino sulla pedonalizzazione

Maran assicura: "A settembre si valuta, possiamo anche tornare indietro". Il centrodestra: "Soldi buttati via, fate piuttosto via Montenapoleone"

Consiglio comunale dedicato alla pedonalizzazione di piazza Castello, martedì pomeriggio. E - come prevedibile - botta e risposta dai toni accesi tra maggiornaza e opposizioni. Anche se Pierfrancesco Maran, assessore alla mobilità, ha definito "tutt'altro che irreversibile" la pedonalizzazione, spiegando che dopo l'estate "si potrà valutare se limitare l'intervento a una chiusura domenicale", come vorrebbe fin da ora Forza Italia.

Duro in particolare Fabrizio De Pasquale: "Vi saranno disagi per i residenti, per i mezzi pubblici, per gli automobilsti che non potranno piu attraverare la città da est a ovest. Vi saranno maggiori costi per garantire la presenza dei vigili e per sostenere gli eventi per mantenere viva la zona. Soprattutto è forte il rischio che nelle serate settimanali la zona diventi insicura e piena di venditori abusivi", ha detto in aula il consigliere azzurro. E da Pietro Tatarella l'invito ad "avere coraggio" e fare piuttosto la pedonalizzazione di via Montenapoleone.

Ma Maran, sul timore del traffico in aumento segnalato anche dall'Amat, ha spiegato che i mezzi privati potranno utilizzare l'itinerario alternativo di via Melzi d'Eril, aggirando quindi direttamente il parco Sempione da nord. E ha aggiunto che la piazza verrà chiusa tra Pasqua e il 25 aprile, approfittando del minor flusso di veicoli, il che faciliterà l'indicazione di percorsi alternativi per il traffico stesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Voci critiche anche dalla maggioranza, da parte di Roberto Biscardini (Psi) secondo cui questa pedonalizzazione nasce senza un vero progetto di uso dello spazio pubblico, e di Raffaele Grassi (Idv), preoccupato per il traffico su Foro Bonaparte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento