rotate-mobile
Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Paracadutista in piazza Duomo, la vela è di un team di Fano

Ha il marchio di un team affermato la vela abbandonata dal base-jumper, ma il presidente nega di sapere chi sia

Mentre ancora si cerca di identificare il base-jumper che giovedì mattina si è lanciato dal Duomo di Milano, è stato reso noto che sulla vela era impressa la parola "Turbolenza".

Il nome appartiene a un gruppo di paracadutisti con base a Fano, in provincia di Pesaro. Tuttavia il presidente Daniele Fraternali dichiara all'Ansa di non avere "commissionato alcun lancio" e di non sapere chi sia l'autore. Spiega anche che "non sono tanti i base jumper in Italia in grado di fare lanci del genere".

Ha anche affermato di avere realizzato "una cinquantina di vele col nome stampato per promuoverci, poi date ad altrettanti atleti", e non ha escluso che alcune vele col marchio "Turbbolenza" possano essere state rivendute. E poi ha concluso: "Sicuramente chi l'ha fatto aveva una telecamera. Immagini del genere vuoi portartele a casa".

La polizia ha fermato e identificato due ragazze e un ragazzo, poco sopra i 30 anni, che si trovavano in piazza del Duomo al momento del gesto e che, secondo l'ipotesi degli agenti, potrebbero avere relazioni con il base-jumper e forse potrebbero avere filmato il lancio.

Salta col paracadute dal Duomo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paracadutista in piazza Duomo, la vela è di un team di Fano

MilanoToday è in caricamento