Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

I carabinieri non gli danno un passaggio dopo la discoteca: lui li aggredisce a calci e pugni

In manette è finito un 42enne di Sesto, fermato fuori da una discoteca di Borgo Vercelli

Rimasto solo dopo una serata in discoteca trascorsa lontano da casa e, abbandonato nel parcheggio del locale in piena notte dagli amici, ha pensato di chiedere aiuto ai carabinieri. Quando i militari gli hanno spiegato come tornare nella sua città, però, è andato su tutte le furie e ha dato inizio al suo spettacolo. 

Un uomo di quarantadue anni, di Sesto San Giovanni, è stato arrestato nella notte tra sabato e domenica a Borgo Vercelli con le accuse di resistenza, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. 

Verso le 3.30, secondo quanto riferito dai militari, il 42enne ha telefonato al 112 chiedendo l'intervento delle forze dell'ordine fuori dal locale "Il Globo". I carabinieri, giunti subito nel parcheggio della discoteca, hanno trovato il sestese che ha spiegato loro di aver bisogno di aiuto per tornare a casa e ha chiesto indicazioni sul come fare. A quel punto, i militari hanno dato all'uomo i contatti per trovare un taxi e le indicazioni per arrivare in stazione per prendere il primo treno utile. 

Dopo aver ringraziato, il 42enne ha salutato gli uomini dell'arma e ha finto di allontanarsi. Dopo un attimo, però, lui stesso si è diretto verso i carabinieri e - dopo averli insultati - ha iniziato a colpirli con calci e pugni pretendendo un passaggio con l'auto d'ordinanza per tornare a casa.

L'aggressore, dopo aver anche minacciato di morte i "rivali" ha poi cercato di fuggire nei campi vicini alla discoteca, ma è stato fermato e arrestato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri non gli danno un passaggio dopo la discoteca: lui li aggredisce a calci e pugni

MilanoToday è in caricamento