Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca San Siro / Via Matteo Civitali

Picchia la compagna, poi sale sul davanzale e minaccia di buttarsi giù: arrestato

Ad avvertire la polizia una vicina che aveva sentito la donna urlare

Archivio

Nella mattinata del 17 agosto un uomo ha picchiato la compagna con cui conviveva in un appartamento di via Civitali, zona San Siro. Poi, quando la polizia ha bussato alla porta, accorsa su segnalazione di una vicina, ha iniziato a minacciare di fare del male alla donna e a se stesso. In seguito è salito sul davanzale del balcone e con in mano un coccio di bottiglia ha gridato di volersi buttare di sotto.

Sul posto sono quindi arrivati anche i vigili del fuoco, che hanno allestito un telone di salvataggio per impedire all'uomo di schiantarsi al suolo. Approfittando di un momento di distrazione, i poliziotti sono infine riusciti a trarlo in salvo, per poi arrestarlo con l'accusa di maltrattamenti.

L'uomo, un marocchino di 35 anni, aveva pesantemente malmenato la fidanzata, tanto che le urla della donna, una connazionale 29enne, avevano preoccupato una vicina, la quale ha prontamente chiamato il 113. Quando gli agenti sono arrivati presso l'appartamento, l'uomo si è rifiutato di aprire, ha proferito una serie di minacce e si è arrampicato sul davanzale del balcone.

Dopo il salvataggio e l'arresto dell'uomo per maltrattamenti in famiglia, la donna vittima delle violenze è stata portata all'ospedale san Carlo in codice giallo a causa delle numerose percosse ricevute.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la compagna, poi sale sul davanzale e minaccia di buttarsi giù: arrestato

MilanoToday è in caricamento