Completamente ubriaco, picchia la compagna con una mazza di ferro

La scena di violenza domestica a Melzo. La donna non aveva mai chiesto aiuto: lo ha fatto stavolta

Repertorio

Ha chiamato i carabinieri facendo finta di avere sentito gridare da un'abitazione vicina, nello stesso palazzo. In realtà a comporre il 112 per chiedere aiuto era stata proprio la vittima di un pestaggio violentissimo ad opera del suo compagno, davanti ai figli della coppia. Era la prima volta che lei, una 36enne, prendeva il coraggio di chiedere aiuto e contemporaneamente denunciare le vessazioni - fisiche e morali - subite da ormai un anno.

I militari, domenica sera, si sono precipitati nell'appartamento di Melzo segnalato dalla telefonata al numero di emergenza e hanno sorpreso l'uomo, un 38enne, totalmente ubriaco e ancora piuttosto violento. Poco prima aveva spaccato per terra alcune bottiglie di vetro e poi aveva ripetutamente picchiato la compagna con un arnese di ferro.

Il tutto senza curarsi del fatto che, ad assistere alla scena brutale, c'erano i due figli, che hanno 8 e 13 anni, comprensibilmente molto spaventati. Il 38enne, che ha precedenti, è stato arrestato dai carabinieri e portato a San Vittore. Risponde di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. La sua compagna è stata medicata all'ospedale di Melzo e poi dimessa con cinque giorni di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento