Cronaca

Capodanno, l'auto rubata finisce la benzina: picchia la compagna in mezzo alla strada

È successo a Trucazzano. Nei guai un cittadino marocchino di 47 anni

Immagine repertorio

Una macchina ferma in mezzo alla provinciale, fuori dall'abitacolo un uomo che picchia una donna. È la scena che si sono trovati di fronte alcuni automobilisti nella mattinata di lunedì 1° gennaio sulla Sp 104 a Trucazzano, hinterland milanese. E per lui, cittadino marocchino di 47 anni, sono scattate le manette con le accuse di maltrattamenti in famiglia e ricettazione. Il fatto è stato reso noto dai carabinieri del comando provinciale di Milano.

Tutto nelle prime ore dell'anno quando la coppia, trascorsa la serata e la notte di Capodanno in un agriturismo, decide di rincasare. Lui vuole guidare, ma lei cerca di impedirglielo perché, secondo il suo giudizio, non ha ancora smaltito l'alcool. Per tutta risposta lui la prende per i capelli e la trascina in auto, mette in moto e ingrana la prima. Ma dopo poche centinaia di metri il veicolo resta senza benzina e i due iniziano a discutere. Infine il 47enne passa alle vie di fatto.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Cassano d'Adda. Sono  Per il 40enne sono scattate le manette per maltrattamenti in famiglia e ricettazione dato che l'auto è risultata rubata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno, l'auto rubata finisce la benzina: picchia la compagna in mezzo alla strada

MilanoToday è in caricamento