rotate-mobile
Cronaca Trenno / Via Novara

La poliziotta convince la vittima a denunciare: fidanzato violento arrestato

In manette un 25enne, arrestato dalla polizia. La vittima si è aperta con un'agente del commissariato Bonola

Ha trovato il coraggio di aprirsi con lei. Davanti a quella poliziotta, a cui non erano sfuggiti i segni sulle sue braccia, ha deciso di parlare. E di denunciare. Un uomo di 25 anni, un italiano con precedenti, è stato arrestato domenica mattina dalla polizia a Milano con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della compagna, una 28enne con cui è fidanzato da gennaio scorso. 

I guai per l'uomo sono iniziati verso le 8, quando in via Novara ha incrociato una volante del commissariato Bonola e ha cercato di buttare 23 grammi di hashish. Il gesto non è sfuggito agli agenti, che lo hanno subito bloccato e perquisito, estendendo poi i controlli al suo appartamento, poco lontano. 

Una volta lì, i due poliziotti - tra cui una donna - si sono trovati davanti la 28enne che era in evidente stato di agitazione e in lacrime. Parlando con l'agente, che è riuscita a tranquillizzarla, la vittima ha raccontato che da inizio anno era costretta a subire le violenze del compagno, geloso e possessivo. A marzo scorso lei aveva chiesto un ammonimento del questore, che era puntualmente arrivato. Dopo pochi giorni, però, era ricominciato l'incubo, andato avanti fino alla mattina di domenica, quando per la prima volta la ragazza ha formalizzato la denuncia. 

Il 25enne è stato quindi arrestato e portato in carcere a San Vittore. Lei è stata invece accompagnata in codice verde al pronto soccorso del San Carlo, dove i dottori le hanno medicato alcune ferite superficiali e alcune escoriazioni dovute all'ultima aggressione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La poliziotta convince la vittima a denunciare: fidanzato violento arrestato

MilanoToday è in caricamento