menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Massacra la fidanzata a pugni in testa per gelosia: 28enne arrestato per tentato omicidio

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio. La follia per motivi di gelosia

Schiaffi e pugni in testa. Un'aggressione violenta, brutale, tanto che lei è finita in ospedale in codice giallo. Un uomo di ventotto anni, un giovane italiano, è stato arrestato nella notte tra domenica e lunedì con l'accusa di tentato omicidio nei confronti della compagna, una ragazza russa di ventidue anni. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte, quando i residenti di un palazzo di via Malaga hanno telefonato al 112 raccontando di quelle urla e richieste d'aiuto che arrivavano dalla casa dei due fidanzati. 

Al loro arrivo, gli agenti della Volante Ticinese bis hanno trovato il 28enne che ancora massacrava di botte la sua compagna. L'uomo è stato ammanettato e arrestato, mentre la vittima è stata accompagnata al Policlinico, dove è stata ricoverata in codice giallo con un serio trauma cranico.

Lei stessa, ascoltata dai poliziotti, ha spiegato che lui l'aveva picchiata per motivi di gelosia. Stando a quanto finora accertato dalla Questura, non ci sarebbero precedenti denunce della giovane né altri interventi delle forze dell'ordine a casa della coppia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento