Tira pugni alla moglie e la minaccia con un coltello: divieto di avvicinarsi alla casa

L'intervento della polizia in viale Famagosta

La polizia interrompe una lite tra coniugi

Prima una lite, in piena notte; poi i pugni e anche la minaccia, agitando un coltello afferrato in cucina.

E' successo in viale Famagosta alle sei di mattina di sabato 2 luglio. Protagonisti due coniugi dell'Ecuador, poco più che trentenni.

Il marito è passato dalle parole alla violenza e ha iniziato a picchiare la moglie sferrandole alcuni pugni. Non soddisfatto, ha agitato all'indirizzo della donna un coltello da cucina per minacciarla. I vicini di casa hanno sentito tutto e hanno chiamato la polizia, che è intervenuta nell'abitazione per mettere fine al litigio.

Gli agenti hanno sequestrato il coltello e hanno disposto l'ordine di allontanamento per l'uomo, un 33enne incensurato che ora non potrà più avvicinarsi alla casa. La donna, 31enne, non aveva mai sporto denuncia per minacce o violenze subite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento