Cronaca Trenno / Via Fratelli Rizzardi

Picchia con calci e pugni moglie e figlio di 7 anni: allontanato di casa ma non arrestato

E' stato allontanato 'con la forza' dall'abitazione familiare e adesso ha il divieto assoluto di avvicinare figli e moglie

Immagine di repertorio

Ha picchiato il figlio di sette anni sul volto e sulla schiena e poco prima aveva litigato anche con la moglie, per l'ennesima volta. E' stato allontanato 'con la forza' dall'abitazione familiare, in via Fratelli Rizzardi, e adesso ha il divieto assoluto di avvicinare figli e moglie.

Protagonista un uomo senegalese di cinquant'anni, regolare in Italia. Giovedì sera, intorno alle ventuno, al termine di un litigio con la compagna, un'italiana di quaratandue anni, ha malmenato anche il figlio piccolo. La coppia da tempo è in crisi ed è per questo motivo che in casa non c'era più pace, perché l'uomo, con problemi di alcolismo - anche giovedì era ubriaco - non accettava al cosa. Il bambino è stato portato all'ospedale San Carlo: medicato, è stato dimesso con una prognosi di due giorni.

Sul posto è intervenuta la polzia. Non essendo stato colto in flagranza di reato, la polizia ha provveduto all'allontanamento familiare e non all'arresto. All'uomo è quindi impedito avvicinare la moglie e i figli, e anche contattarli telefonicamente o via mail.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia con calci e pugni moglie e figlio di 7 anni: allontanato di casa ma non arrestato

MilanoToday è in caricamento