Ubriaco picchia a sangue la moglie davanti ai figli: un 13enne interviene e salva la mamma

Ora l'uomo sarà processato per direttissima con l'accusa di violenza in famiglia e resistenza

Repertorio

Mura domestiche che si trasformano in gabbie, dove mariti e compagni violenti 'torturano' lentamente, nel corso degli anni, le mogli e le compagne di turno. Dopo l'omicido di Adriana Signorelli, dove l'indagato principale è il marito Aurelio Galluccio, a Milano le forze dell'ordine sono ancora più attente al fenomeno con interventi quasi quotidiani. L'ultimo episodio di violenza in famiglia è di domenica.

Alle prima luci dell'alba, è il figlio 13enne di una donna a impugnare il telefono per comporre il 112. Il ragazzino spiega subito che il marito della mamma la massacrando di botte. È chiaramente spaventato e chiede aiuto. L'arrivo degli agenti del Commissariato Lambrate nell'appartamento di via Bistolfi evita che le cose vadano per il peggio: il violento finisce in una cella mentre madre e figli possono riprendere fiato.

Marito ubriaco picchia donna a Milano

A quanto pare l'uomo, un peruviano di 31 anni, stava picchiando la compagna, sua coetanea e connazionale, senza alcun motivo. Era ubriaco e, benché non avesse precedenti penali per violenze, già in passato aveva manifestato la sua vera indole. Anche per questo la donna già in passato, in alcune occasioni, aveva avvertito le forze dell'ordine per liti verbali un po' troppo sopra le righe.

Domenica pomeriggio la 31enne, dopo aver fatto medicare le ferite riportate per l'aggressione del mattino, ha formalizzato la denuncia. Si tratta di una famiglia di lavoratori, tutti regolari sul territorio italiano. Oltre al 13enne, figlio soltanto della 31enne, in casa c'era anche un bambino di 2 anni, figlio della coppia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marito violento aggredisce anche la polizia

Ora l'uomo sarà processato per direttissima con l'accusa di violenza in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Davanti agli agenti, infatti, anzi che demordere, il peruviano ha provato a fare ancora il gradasso mandano un poliziotto all'ospedale - 10 giorni di prognosi - prima che venisse immobilizzato e portato via in manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Milano, ragazza molestata fuori dall'ospedale: un 23enne arrestato per violenza sessuale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento