Cronaca Lorenteggio / Via dei Giaggioli

Picchia il padre con un mestolo da cucina, arrestato per maltrattamenti

Il ragazzo era molto violento nei confronti del genitore: già diversi interventi della polizia

Giovane arrestato (Repertorio)

Un giovane di ventun anni è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia nella notte tra domenica e lunedì.

Il ragazzo si è scagliato - e non era la prima volta - contro il padre, un 51enne, percuotendolo con un mestolo da cucina alla testa. L'uomo ha dovuto farsi medicare al San Carlo, con prognosi di dieci giorni. Poi - in questura - sulle prime ha cercato di sminuire l'accaduto, ma alla fine si è deciso a raccontare le angherie subìte dal figlio, ringraziando i poliziotti per averlo spinto a "liberarsi" da questo peso.

Gli agenti erano già intervenuti nell'abitazione, in via dei Giaggioli nel quartiere Lorenteggio, per sedare altre liti in famiglia. Si contano interventi nel luglio 2016 e dicembre 2016 (anche la Vigilia di Natale), oltre che a febbraio 2017. La situazione era stata infatti inserita nel database che costituisce il "protocollo Eva" (da poco diventato nazionale), con cui la questura milanese registra ogni intervento, anche piccolo, per maltrattamenti, in modo da avere subito un quadro dei "precedenti", fondamentali per arrivare all'arresto per questo reato.

Il giovane, da quanto si apprende, non è tossicodipendente e non ha problemi di natura psichiatrica: semplicemente sarebbe molto violento, anche per il suo stato di disoccupazione. Dopo l'arresto, il pm ha ottenuto la convalida e il 21enne si trova a San Vittore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia il padre con un mestolo da cucina, arrestato per maltrattamenti

MilanoToday è in caricamento