Va a mangiare al ristorante, non paga, fuma nel locale e aggredisce titolare e agenti: in cella

In manette un ragazzo di 27 anni, cittadino spagnolo. La follia in un ristorante di via Padova

Ha iniziato lo "spettacolo" rifiutandosi di pagare il conto. Lo ha proseguito scagliandosi contro chiunque trovasse davanti. E lo ha terminato, inevitabilmente, andando via in un'auto della polizia con le manette ai polsi. 

Un ragazzo di 27 anni, un cittadino spagnolo, è stato arrestato martedì sera con le accuse di minaccia aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Teatro del suo "show" è stato un ristorante cinese di via Padova, nel quale il giovane aveva cenato. 

Al momento di pagare il conto, il cliente è uscito per un attimo dal locale ed è rientrato, spiegando al titolare che non avrebbe pagato. Poi è uscito nuovamente, ha acceso una sigaretta e ha fatto ingresso nel ristorante ancora una volta. A quel punto, il titolare gli ha chiesto almeno di non fumare all'interno e per tutta risposta si è preso un pugno in faccia. 

All'arrivo della Volante, allertata proprio dal ristoratore, il 27enne ha pensato bene di scagliarsi anche contro gli agenti, insultandoli, minacciandoli e cercando di colpirli con calci e pugni. I poliziotti, non senza fatica, hanno ammanettato il ragazzo e lo hanno dichiarato in arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento