rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Forlanini / Via Alfonso Gatto

Fulvio, il ragazzo massacrato di botte fuori dalla discoteca: "Chi ha visto qualcosa parli"

L'appello della madre a Chi l'ha visto?: "Chi ha informazioni si faccia avanti". Le immagini

Lo avrebbero aggredito in cinque. Gli avrebbero sferrato calci e pugni al volto senza motivo. E poi sarebbero andati via, lasciandolo a terra svenuto. Folle pestaggio nella notte tra il 9 e il 10 marzo fuori dall'Amnesia di Milano, la famosa discoteca di via Gatto. 

A farne le spese, come ha lui stesso raccontato al programma "Chi l'ha visto?" è stato Fulvio, un ragazzo di ventidue anni che adesso chiede giustizia. 

Video | Le parole di Fulvio a Chi l'ha visto? (da min. -8.39)

"Dovevamo fare serata con gli amici, eravamo in quattro, una serata come tutte le altre - racconta il giovane, che porta ancora addosso i segni delle botte -. Mentre loro sono andati all'ingresso, io mi sono girato e ho detto a un amico che andavo in bagno. Ho fatto cento metri - prosegue la vittima - e sono stato aggredito da cinque ragazzi senza alcun motivo". 

"Mi hanno preso a calci e pugni, sono svenuto - spiega Fulvio, le cui foto in ospedale sono da brividi -. Non ho mai visto queste persone". 

"Alle 4 di mattina mi chiamano e mi dicono che mio figlio è in ospedale - le parole della mamma alla trasmissione di Rai 3 - Ho ancora davanti agli occhi le immagini di mio figlio in ospedale, della sua faccia. Non riesco a cancellarle dalla mia mente". Quindi ecco l'appello, perché il branco che ha pestato suo figlio è ancora libero: "Fatti come questo non devono accadere. Chi ha informazioni utili si faccia avanti. Chiedo soltanto giustizia perché - conclude la donna - non ci sono parole, non pensavo che potesse succedere una cosa del genere". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fulvio, il ragazzo massacrato di botte fuori dalla discoteca: "Chi ha visto qualcosa parli"

MilanoToday è in caricamento