rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Porta Genova / Via Barbavara

"Ha molestato una mia amica": cameriere massacrato di botte (per un malinteso)

Un 41enne pestato dal branco in via Barbavara. Cosa è accaduto

Le si sarebbe avvicinato dicendole qualcosa nella sua lingua. Lei non avrebbe capito, ma si sarebbe spaventata e avrebbe chiesto aiuto ai suoi amici. Che alla fine, in branco, avrebbero pestato il presunto molestatore, che in realtà pare non avesse nessuna colpa. 

Notte di violenza quella di martedì in via Barbavara a Milano, dove un 41enne - un cittadino egiziano, regolare in Italia e con un lavoro come cameriere - è stato massacrato di botte da una decina di persone. Stando a quanto finora ricostruito dai carabinieri, l'aggressione è scattata verso le 3 di notte, quando alcuni tesitmoni hanno dato l'allarme al 112. 

Al loro arrivo sul posto, i militari del Radiomobile hanno trovato l'uomo a terra, con numerose ferite su tutto il corpo, e lo hanno accompagnato in codice giallo al pronto soccorso del Fatebenefratelli, dove si trova ancora ricoverato. I presenti hanno indicato alcuni degli aggressori, ancora presenti sul posto e subito raggiunti dai carabinieri. Uno di loro - un 20enne tedesco, in città per turismo - ha subito ammesso di aver preso parte al pestaggio e ha confessato che lui e gli amici si erano scagliati contro il 41enne perché, a suo dire, aveva molestato una loro amica. 

La giovane, anche lei tedesca, è stata quindi ascoltata dai militari ma ha confermato la versione soltanto parzialmente. La ragazza ha infatti spiegato di aver incrociato il cameriere uscendo dalla stazione di Porta Genova, mentre lei raggiungeva il resto della comitiva per tornare in un hotel della zona e lui tornava a casa. L'uomo le si sarebbe avvicinato dicendole qualcosa, probabilmente in egiziano, e lei si sarebbe spaventata per poi allontanarsi e dire dell'accaduto agli amici. 

A quel punto sarebbe esplosa la violenza, con il 41enne pestato da una decina di persone, anche se i testimoni hanno raccontato che due in particolare erano i più "attivi". Tra loro ci sarebbe proprio il 20enne identificato, che è stato denunciato e piede libero per lesioni personali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha molestato una mia amica": cameriere massacrato di botte (per un malinteso)

MilanoToday è in caricamento