menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piero Mazzarella

Piero Mazzarella

Morto Piero Mazzarella, Andrée Ruth Shammah: "Era sotto sfratto"

L'attore milanese era in stato d'indigenza e aspettava i finanziamenti della Legge Bacchelli

Piero Mazzarella era sotto sfratto ed era molto arrabbiato per questo. Lo rivela Andrée Ruth Shammah, animatrice del teatro Franco Parenti, spiegando che a dicembre 2012 l'attore deceduto venerdì mattina a 85 anni aveva ricevuto lo sfratto esecutivo della sua casa, a Milano 2 (Segrate), ed era in attesa dell'applicazione al suo caso della Legge Bacchelli, quella che riconosce un vitalizio alle personalità del mondo della cultura in stato d'indigenza.

Mazzarella era stato al Parenti molte volte, l'ultima nel 2012 in cinque serate in cui ha riproposto il mitico Tecoppa. La Shammah rivela anche che il teatro Parenti aveva anticipato a Mazzarella parte del denaro che sarebbe giunto dalla Bacchelli per aiutarlo sul momento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento