Cronaca

Disastro ferroviario di Pioltello, rimosso il primo dei tre vagoni del treno deragliato

Al lavoro i tecnici delle ferrovie sotto il controllo di Polfer e consulenti della Procura

I tecnici al lavoro (foto Ansa)

Nella tarda mattinata di lunedì 5 febbraio sono iniziate le operazioni per la rimozione e il trasferimento dei vagoni del convoglio Trenord deragliato a Pioltello. Al lavoro, sotto il controllo della Polfer e dei consulenti della procura di Milano, i tecnici delle ferrovie.

"Oggi cominceremo a lavorare sulla carrozza numero uno, non credo che arriveremo alla due e tantomeno alla tre, quella più danneggiata — ha spiegato Marco Napoli, dirigente della polizia giudiziaria della Polfer —. La modalità di smantellamento prevede la divisione della parte inferiore, quella con i carrelli, dalla 'carrozzerià superiore, e poi il carico su autoarticolati".

Per il momento non è ancora stato deciso il luogo definitivo in cui verranno stoccate le varie parti del convoglio che ha ucciso 3 donne e ferito altre 48 persone. I lavori per la rimozione dei vagoni dovrebbero terminare venerdì e, probabilmente, a metà della prossima settimana la circolazione ferroviaria tornerà alla normalità.

Le indagini

Nel mirino di pm e forze dell'ordine continua a esserci soprattutto la "zeppa" di legno che è stata trovata proprio sotto il pezzo di binario che ha ceduto al passaggio del treno e che doveva essere sostituito a breve. Rfi - in una nota ufficiale - aveva evidenziato che l'utilizzo "di spessori in legno non è previsto dalle normative tecniche e dai protocolli operativi di Rete Ferroviaria Italiana", come a voler lasciare intendere che si sia trattato di un gesto "spontaneo" di un operaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disastro ferroviario di Pioltello, rimosso il primo dei tre vagoni del treno deragliato

MilanoToday è in caricamento