menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto del pirata

L'auto del pirata

Beatrice Papetti, il pirata ha chiesto consigli all'imam

E' stato anche grazie ai consigli ottenuti dai religiosi nella sua moschea che l'uomo ha deciso di costituirsi per l'investimento mortale che ha avuto per vittima Beatrice Papetti, di 16 anni

E' stato anche grazie ai consigli ottenuti dai religiosi nella sua moschea che El Habib Gabardi, di 39 anni, ha deciso di costituirsi per l'investimento mortale che ha avuto per vittima Beatrice Papetti, di 16 anni. Secondo quanto si è appreso, infatti, l'uomo, molto religioso, si è confidato durante il Ramadan ed è stato convinto a costituirsi.

L'uomo, sentito a lungo la scorsa notte dagli investigatori dell'Arma, ha dato alcune giustificazioni per non essersi fermato. "Ha detto di non essersi accorto di aver urtato la bicicletta - ha spiegato il Comandante della Compagnia di Cassano d'Adda (Milano) - e di essersi reso conto di aver investito e ucciso una persona solo il giorno dopo, da tv e giornali. Ha anche detto di non essersi fermato subito per paura di non essere in regola con il codice della strada, dato che il furgone che guidava non aveva passato la revisione obbligatoria".

Prima di presentarsi dai carabinieri con il suo legale, il 39enne si è confidato in moschea, a Pioltello, dopo i riti del Ramadan, il mese di digiuno e penitenza dei musulmani. Ha parlato con un religioso che lo conosce da tempo, chiedendo cosa avrebbe dovuto fare un "buon musulmano" e l'uomo gli ha detto di costituirsi subito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento