rotate-mobile
Cronaca

Venezia-Milano-Torino, una pista ciclabile di 700 km

Servirebbero 80 milioni, l'idea è quella di realizzarla entro il 2015 sfruttando soprattutto gli argini del Po. "Farebbe da volano al turismo ecosostenibile", dicono i progettisti

Un'autostrada per chi va in bici, che attraversa la pianura padana. Questo è il progetto presentato al Politecnico venerdì mattina: 679 km da Venezia a Torino, passando ovviamente per Milano ma sfruttando soprattutto gli argini del Po.

La "VenTo" costerebbe solo 80 milioni di euro. E sarebbe una delle più lunghe piste ciclabili d'Europa, certamente la più lunga nel nostro Paese. Secondo Paolo Pileri, ideatore del progetto, è "di facile realizzazione e low cost": 118 euro al metro. "Un impegno leggero come una brezza", continua Pileri, "se diviso tra le quattro regioni, le 12 province e lo Stato".

"VenTo" attraversa 14mila aziende agricole, centinaia di attività commerciali e circa 300 strutture ricettive. Il 40% del percorso è attraverso parchi e aree protette. La pista ciclabile collegherebbe anche città d'arte come Ferrara e Mantova. "Racconteremo il progetto in tante altre città", spiega Pileri. "Sarebbe un volano per un turismo bello, pulito ed ecologico".

L'obiettivo è - secondo i progettisti - quello di realizzarla entro Expo 2015. Pileri insegna tecnica e pianificazione urbanistica al Politecnico.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia-Milano-Torino, una pista ciclabile di 700 km

MilanoToday è in caricamento