Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Porta Vittoria / Viale Umbria

3 lavoratori in nero (di cui 2 minori): piazzaiolo multato per 32mila euro

L'accaduto in un ristorante di viale Umbria

Repertorio (foto WikiCommons)

Gli è costato più di 32mila euro far lavorare tre dei suoi dipendenti, di cui due minorenni, senza regolare contratto. Destinatario della maxi multa un 41enne italiano proprietario di una pizzeria in viale Umbria. 

A scoprire la presenza dei lavoratori 'in nero', martedì sera, sono stati i carabinieri durante un'attività di controllo negli esercizi commerciali. Oltre ad essere sanzionata, per ben 32.244 euro, l'attività è stata anche sospesa. 

Sempre durante la serata di martedì, i militari hanno effettuato verifiche anche in una macelleria di via Pomposa, zona Corvetto, che è stata segnalata all’Ats per inadeguatezze strutturali, e in una pizzeria di via Ravenna (sempre nello stesso quartiere) di proprietà di un 32enne marocchino, il quale è stato multato per 5.500 euro, oltre a vedersi sospesa l’attività per 3 giorni, per aver violato le norme anti covid e a causa di gravi carenze igienico sanitarie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

3 lavoratori in nero (di cui 2 minori): piazzaiolo multato per 32mila euro

MilanoToday è in caricamento