Condannato a due anni il prof “delle molestie”: nella sua vita, solo ex alunne

Ieri è arrivata la sentenza di condanna emessa con rito abbreviato dal gup di Milano Luerti: 2 anni e 4 mesi al prof che molesto più di una allieva. Particolare la predilezione dell'uomo per le ex alunne

Aveva una particolare predilezione per alunne ed ex alunne il professore del liceo Beccaria accusato di molestie sessuali e condannato ieri dal gup di Milano a 2 anni e 4 mesi di reclusione. Nei mesi scorsi, una donna si era presentata negli uffici della Procura di Milano, raccontando di aver avuto, negli anni '80, quando aveva tra i 14 e i 17 anni, una relazione con quel professore indagato per violenza sessuale di cui aveva letto sui giornali.

Il docente, che in seguito all'episodio di molestie del marzo 2009 era stato sospeso dal servizio in settembre (e si è dimesso poi nell'ottobre scorso), ha giustificato "le molestie" come "scherzi": abbracci e carezze date per "gioco". Però, scavando nella sua vita personale, gli inquirenti hanno appurato come l'uomo avesse avuto relazioni sentimentali solo con alunne e che l'attuale moglie 29enne sia stata una sua allieva. Una delle due studentesse molestate, l'episodio risale al gennaio 2007, è già stata risarcita con 30mila euro dal professore, ora sessantenne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  Anche la moglie del professore, oggi 29enne, è una sua ex alunna  


Ma il giudice, ieri, ha disposto anche che la Procura debba indagare sul comportamento dell'autorità scolastica che non denunciò le molestie alla magistratura. La preside del liceo Beccaria, infatti, notificò la molestia al Provveditorato che mandò gli ispettori nella scuola senza denunciare le molestie alla magistratura.

Il giudice, dunque, ha trasmesso gli atti al pm con l'ipotesi di reato di omessa denuncia per far luce su chi, nell'istituto scolastico o al provveditorato, non si rivolse all'autorità giudiziaria, nonostante avesse ricevuto la denuncia di una coppia di genitori e malgrado ci sia un protocollo che dal 2004 lo prevede.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, passante insegue un rapinatore in metro e con un pugno lo riduce in coma

  • Incidente a Milano, scontro tra monopattino e auto: cade e sfonda il parabrezza, uomo in coma

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Non è affatto detto che Milano torni a essere quella di prima

  • Rapinatore bloccato con un pugno in faccia da un passeggero: fermato e liberato 24 ore dopo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento