Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Via Giuseppe Garibaldi

Pogliano, apre il gas e fa esplodere il suo appartamento: operaio 50enne ustionato

È successo nella notte tra martedì e mercoledì. Sul caso indagano i carabinieri di Legnano

L'immobile danneggiato (foto Vvf)

Ci sarebbe un tentato suicidio dietro l'esplosione che mercoledì mattina ha devastato un'abitazione di via Giuseppe Garibaldi 11 a Pogliano Milanese. È quanto emerso dalle prime indagini dei carabinieri della compagnia di Legnano: il 50enne rimasto ustionato avrebbe aperto volontariamente i rubinetti del metano saturando gli ambienti di gas.

La deflagrazione è avvenuta poco prima delle 4.45, come riferito dall'azienda regionale di emergenza urgenza, e ha investito in pieno l'uomo ferendolo al volto, alle spalle e alle mani. Soccorso dai sanitari del 118, è stato accompagnato in codice giallo al pronto soccorso dell'ospedale Niguarda di Milano.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Rho e i militari della compagnia di Legnano. Il 50enne, stando a quanto appreso, soffriva da tempo di una forte depressione. L'abitazione è stata dichiarata inagibile a causa del crollo di alcune paraeti interne; non c'è stata nessuna conseguenza per le altre due famiglie che vivono nella palazzina, ma dovranno attenedere la fine dei rilievi sulle condizioni dello stabile per poter ritornare nei loro appartamenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pogliano, apre il gas e fa esplodere il suo appartamento: operaio 50enne ustionato

MilanoToday è in caricamento