rotate-mobile
Cronaca Cenisio Monumentale / Via Messina

Il poker online abusivo nel bar e la maxi multa da 130mila euro

Nei guai la titolare di un bar di via Messina, già "pizzicata" in passato

Fine dei giochi. Una donna di 51 anni, una cittadina cinese titolare di un bar tavola fredda, dovrà pagare 130mila euro di multa dopo che gli agenti della polizia amministrativa hanno trovato nel suo locale quattro postazioni per il poker online. 

I controlli degli agenti nel bar di via Messina - tra il Monumentale e Chinatown - sono scattati lunedì. Entrando, i poliziotti hanno notato che in una stanza attigua "nascosta" da una porta a vetri c'erano due uomini che stavano giocando alle "macchinette" per il poker online, che in Italia sono illegali. Uno di loro, anche lui cinese, ha raccontato agli agenti di aver pagato 30 euro alla titolare per potersi sedere lì. A quel punto gli apparecchi sono stati sequestrati ed è stata staccata una multa da 40mila euro, 10mila per ognuna delle postazioni. 

I guai per la 51enne, però, non sono finiti là. Gli stessi poliziotti infatti le hanno notificato anche un atto di confisca e distruzione di altre sei "macchinette" che già le erano state sequestrate in passato e soprattutto una ingiunzione di pagamento di una multa di 90mila euro, riferita proprio al vecchio controllo. Totale: 130mila euro di sanzioni da pagare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il poker online abusivo nel bar e la maxi multa da 130mila euro

MilanoToday è in caricamento