Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, decine di agenti in antisommossa in Loreto per evitare proteste anti lockdown: il video

Gli uomini dei reparti mobili, coordinati dalla Digos, hanno iniziato presidiare la zona

 

Proteste contro le misure anti covid a Milano? La questura, questa volta, ha giocato di anticipo e sabato 31 ottobre sera ha mandato una decina di camionette tra polizia, carabinieri e guardia di finanza a presidiare piazzale Loreto e dintorni.

La decisione è maturata dopo gli scontri che lunedì avevano coinvolto un centinaio di manifestanti che si erano mossi in corteo - non autorizzato - da Loreto fino a via Gioia per cercare di raggiungere la sede della Regione e manifestare contro le misure messe in atto per prevenire la pandemia da coronavirus: coprifuoco notturno e lockdown.

I controlli della polizia in Loreto, Buenos Aires e via Padova

Già da prima delle 20 di sabato gli uomini dei reparti mobili, coordinati dalla Digos, hanno iniziato presidiare corso Buenos Aires, via Padova e, appunto, piazzale Loreto. Agenti, carabinieri e finanziari in tenuta antisommossa sono intervenuti tempestivamente su tutti i piccoli gruppi - mai più di una ventina di persone - che cercavano di assembrarsi attorno al piazzale. 

La strategia sembra aver funzionato perché per il momento (ore 22.30) non ci sono stati scontri, né tafferugli di alcuni tipo. Solo qualche protesta da parte delle persone fermate e identificate ma nulla di più.

I poliziotti controllano Loreto: foto (CRG)

Polizia in piazzale Loreto-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento