rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca

I due poliziotti aggrediti nel cortile della Questura a Milano

Un controllo finisce con due agenti aggrediti. In manette un 36enne

Appena sceso dall'auto, ha pensato bene di scagliarsi contro gli agenti per fuggire. Una volta bloccato, ha fatto lo stesso, per la stessa ragione. Ma alla fine, non senza difficoltà, è stato bloccato e ammanettato. Un uomo di 36 anni, un cittadino marocchino irregolare e con precedenti, è stato arrestato lunedì sera dalla polizia a Milano con l'accusa di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. 

Per lui i guai sono iniziati verso le 20, quando una Volante lo ha notato in via Giambellino e ha deciso di controllarlo. Una volta identificato, gli agenti hanno deciso di portarlo in Questura per fare un'ulteriore verifica sui suoi documenti. 

Appena arrivati nel cortile di via Fatebenefratelli, gli agenti hanno fatto scendere il 36enne dalla macchina, ma lui per tutta risposta si è scagliato contro i ragazzi in divisa cercando di scappare. Bloccato una prima volta, l'uomo non si è arreso e ha aggredito nuovamente i poliziotti, che dopo una breve colluttazione sono riusciti a bloccarlo definitivamente. 

L'uomo è stato quindi dichiarato in arresto, mentre i due agenti - feriti in maniera lieve - non hanno avuto bisogno del trasporto in ospedale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due poliziotti aggrediti nel cortile della Questura a Milano

MilanoToday è in caricamento