menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Portinaio (con secondo lavoro come pusher) teneva la 'coca' dietro a un quadro: arrestato

A finire in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio un italiano di 46 anni, pregiudicato

Usava la portineria dello stabile dove lavorava come custode per spacciare. Con questa accusa un italiano di 46 anni, pregiudicato, è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L'uomo, impiegato come portinaio in un palazzo a Cinisello Balsamo, nascondeva la cocaina dietro un quadro appeso al muro della portineria. Ed è lì che gli agenti hanno rinvenuto 15 grammi di sostanza.

Dentro una scatola sopra un armadio, poi, sono stati trovati anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Il 46enne, con precedenti specifici, è stato arrestato e processato per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento