Positivo al covid, esce, va sotto casa della ex e aggredisce gli agenti: 19enne nei guai a Milano

Denunciato un 19enne, che doveva essere in quarantena. I fatti in via degli Umiliati

Doveva essere a casa, era obbligato a restare a casa perché il suo nome era nell'elenco, lungo, dei positivi al coronavirus. E invece, senza farsi particolari problemi, era sotto casa della ex fidanzata e, una volta scoperto, ha pensato bene di concludere il pomeriggio scagliandosi contro gli agenti. 

Un ragazzo di 19 anni, un giovane italiano, è stato denunciato domenica pomeriggio dalla polizia a Milano per resistenza a pubblico ufficiale e per non aver rispettato la quarantena da covid. 

A chiedere l'intervento degli agenti, pochi minuti prima delle 18, sono stati i residenti di un condominio di via degli Umiliati, che hanno segnalato la presenza sotto il palazzo di un uomo che continuava a inveire e urlare contro qualcuno. Quando i poliziotti sono arrivati, hanno dovuto fare i conti con la reazione del 19enne, tanto che gli stessi agenti alla fine hanno dovuto ammanettarlo, non senza fatica. 

Dai controlli è emerso che il giovane era sotto quel condominio per motivi sentimentali, ma soprattutto che da qualche giorno era risultato positivo al coronavirus e che per quello doveva essere in quarantena nella sua abitazione di via Salomone, a quasi 3 chilometri da lì. È stato così allertato il 118 e - stando a quanto fatto sapere dalla Questura - il 19enne è stato indagato, oltre che per resistenza, per l'articolo 260 del decreto legge 1265 del 1934, la "voce" del testo unico delle leggi sanitarie che punisce "chiunque non osserva un ordine legalmente dato per impedire l'invasione o la diffusione di una malattia infettiva dell'uomo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento