Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Duomo / Piazza della Scala

Posti auto per disabili: avranno sensore e microchip

Sarà più facile combattere una delle violazioni più odiose al codice della strada

Un posto auto riservato ai disabili

Una delle infrazioni più odiose al codice della strada, ovvero la sosta in spazi riservati a disabili, potrebbe essere "debellata" con maggior facilità d'ora in poi, grazie ad una sperimentazione che il comune di Milano si appresta ad avviare su una cinquantina di posti riservati, grazie all'impegno finanziario del ministero delle infrastrutture.

Si tratta di installare un sensore sotto l'asfalto, in grado di rilevare se il parcheggio è occupato da un'auto realmente autorizzata: le auto dei disabili saranno quindi dotate di uno speciale microchip. In caso contrario, partirà la segnalazione alla polizia locale. E' da rammentare che la sosta non autorizzata in spazi per disabili comporta una sanzione più alta della semplice sosta vietata, a cui si aggiungono punti decurtati sulla patente e la possibilità (concreta) che esca il carro attrezzi.

La sperimentazione è stata illustrata dall'assessore Pierfrancesco Maran (mobilità) e dal direttore del settore parcheggio Salvatore Barbara.

Si parla di qualche migliaio di euro per installare il sensore nei cinquanta posti destinati alla sperimentazione, su un totale di più di quattromila nella città di Milano, di cui 1.322 riservati a un disabile specifico. I pass per disabili a Milano sono invece 21.307.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Posti auto per disabili: avranno sensore e microchip

MilanoToday è in caricamento